.
Annunci online

Lo yogurt e il suo limone
DIARI
20 ottobre 2008
Sbuffi della M.
...se ci penso, ho paura..
Certe cose non si possono dire.
Vorrei poterne dimenticare alcune, ma fanno parte della mia esistenza e non posso nemmeno sbianchettare e fare una fotocopia.
Anche perchè quei pochi colori che ci sono, diventerebbero bianco e nero.
Non me lo posso permettere...avessi almeno una fotocopiatrice lo farei..quella del lavoro non posso usarla..
Non posso nemmeno non pensarci, perchè quel pensiero è lì fisso che mi guarda e mi stringe lo stomaco...e se volessi piangere i motivi ci sarebbero.
C'ho provato, a piangere, dico, ma poi annego nelle mie stesse lacrime.. e senza una scialuppa di salvataggio come faccio a salvarmi..?! ...sapessi almeno nuotare.
E poi, lacrime o mare, il sale sulle ferite brucia lo stesso.
Prenderei un barattolo di venrice rossa e me lo verserei addosso..così, tanto per.

Si, sta testa di cazzo, c'ha paura.




Sedami.



permalink | inviato da Yogurtalimone il 20/10/2008 alle 19:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa
sfoglia
settembre        gennaio

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

 

Se un giorno potessi non sbagliare,
magari potrei anche dormire
accanto ai tuoi occhi che sono la cosa più
giusta e più vera che Dio mi dà.



Saprai che non t'amo e che t'amo,
perchè la vita è in due maniere,
la parola è un'ala del silenzio,
il fuoco ha una metà di freddo.
Io t'amo per cominciare ad
amarti,
per ricominciare l'infinito,
per non cessare d'amarti mai:
per questo non t'amo ancora.
T'amo e non t'amo come se avessi
nelle mie mani le chiavi della gioia
e un certo destino sventurato.
Il mio amore ha due vite per amarti.
Per questo t'amo quando non t'amo e
per questo t'amo quando t'amo.

 

"Schhhhh, non parlare, se quello che devi dire
non è meglio del silenzio..."