Blog: http://Yogurtalimone.ilcannocchiale.it

Tanto per dire..

Vediamo se riesco a scrivere due cose sensate in questo post.
E' passata una settimana da quando ho incontrato la signora che mi ha fatto il test per i "fiori".
Da quello che ha potuto capire lei, in base a ciò che le ho raccontato io del mio stato d'animo, è che non vivo il presente. La mia vita si basa tutto su quello che può accadere o che è accaduto. Cerco sempre di non deludere gli altri e mi sforzo di avere degli atteggiamenti che rendano contente le persone che mi stanno vicino. Fatico a parlare, nel senso che non ho i modi giusti per farlo...sono aggressiva...
Il punto non sono tutti questi aspetti di me che lei ha capito e che io conoscevo...la questione è il modo in cui ha scelto i fiori.
Ero in piedi davanti a lei, mi faceva respirare. Una sua mano era appoggiata sul dorso di una mia mano, e l'altra la teneva aperta su una scatola piena di boccettine contenenti il succo dei fiori. Ogni tanto con il dito medio, toccava una boccettina, la girava e la ritoccava.....e se andava bene la prendeva e la metteva da parte. Lei era ad occhi chiusi.
Non mi spiego cosa sentisse sotto il dito al tocco della boccettina. Fatto sta, che dal risultato ha fatto una miscela di sei fiori e mi ha spiegato il significato di ognuno.
Solo su uno aveva un'incertezza...infatti mi ha detto che non si spiegava come mai fosse uscito quel fiore....ma quel fiore è la cura al rifiuto che ho del mio corpo da un pò di tempo a questa parte.....
Se penso a quel giorno, rimango senza parole.
Abbiamo passato un'ora insieme, e io, sarà che mi sono lasciata condizionare dalle sue parole, mi sento un'altra persona.
Riesco a controllarmi.
Penso a me e a quello che voglio.
Riesco a scacciare le paure che prendono possesso della mia mente quando mi metto a letto.
E' incredibile, com'è possibile...? Mah.
Vabbè...

Pubblicato il 28/3/2011 alle 20.9 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web